L’ARCHITETTURA 

Un progetto straordinario firmato dagli architetti Mario Botta e Giancarlo Marzorati.

L’area si colloca in posizione strategica, a breve distanza dalla linea della metropolitana che in 18 minuti porta in piazza Duomo, in una strada di transito veloce, poco distante, ma riparata, dagli ingressi alle arterie autostradali. Le Torri si affiancano alla minuta facciata in stile liberty dell’antica fabbrica Campari.

"Le torri sono edifici caratterizzati da un’identità inconfondibile, unica per Sesto San Giovanni, capaci di stagliarsi nello spazio urbano ed esprimere una tensione che è prima di tutto etica e culturale prima ancora che abitativa. Contribuisce a questo risultato anche il connubio con il parco di Villa Casa Alta e il dialogo fra stili ed epoche stabilito con il fronte neoclassico della villa.  Si è cercato di fare in modo che un vuoto urbano tornasse ad essere uno spazio vivo per la comunità e che gli elementi risultanti  dal costruito diventassero parti disegnate di città” affermano gli architetti  Mario Botta e Giancarlo Marzorati

Il prospetto, infatti,  mostra un forte carattere simbolico, presentandosi come quattro grandi Torri che interrompono, col proprio carattere monumentale, il continuum urbano e lascia intravvedere attraverso la geometria dei tagli l’articolato incastro dei volumi puri in cotto, fortemente materici, incisi da volumi leggeri delle ampie vetrate degli attici.

 

IL RECUPERO E LA CREAZIONE DI  NUOVA BELLEZZA

Quest’opera è un esempio di recupero ambientale di un’area storica: l’antica fabbrica della Campari, produttrice del più diffuso tra gli aperitivi italiani nel mondo, il Bitter Campari, immortalato dalle campagne pubblicitarie del’900 disegnate dai più grandi maestri del futurismo. L’aspetto internazionale qui si fonde con la storia di un territorio che non vuole rinunciare alla ricerca della propria identità e alla volontà di Moretti di realizzare edifici di qualità, adatti alla vita contemporanea, disegnati da grandi architetti, ma con una particolare attenzione per il valore nel tempo dell’investimento immobiliare.

L’architettura dell’area Campari interviene a modificare un equilibrio spaziale esistente in un nuovo equilibrio. Trasforma il luogo e arricchisce la città di un segno rilevante, accrescendone il continuo processo di stratificazione: il parco privato di Villa Alta diventa, in parte, spazio verde attrezzato e pubblico; lo spazio produttivo industriale diventa spazio abitativo e di servizi; le costruzioni storiche si rigenerano con nuove forme e nuove funzioni.

Come ricordano gli stessi progettisti delle Residenze Campati, “questa architettura prende possesso della terra, la forma ne diviene matrice, si sviluppa dalla sua struttura, dalla sua storia, dalla sua memoria, per dialogare con gli altri elementi presenti, in una sorta di fluida continuità”.

 

 

 

Logo Footer

Via Campari angolo Viale Gramsci
Sesto San Giovanni
info@leresidenzediviacampari.it
Tel. 02 24309179